___________________________

Gallerie Fotografiche

Contatore visite


Benvenuto nel sito ufficiale del Club Italiano del Diamante Mandarino

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

 

Scarica qui il programma della manifestazione


New ! 

Scarica qui le premiazioni di Zebra's  ed.  2017 


Scarica qui la scheda per la prenotazione dei soggetti da ingabbiare    


Scarica qui la scheda da consegnare il giorno dell'ingabbio    


Scarica qui la scheda per l'eventuale prenotazione dei tavoli per la Mostra - Scambio    


*****


Si precisa che gli espositori che ingabbieranno sabato mattina 23/09/17 entro le ore 08.30 tassative, non potranno effettuare cambi di categoria.

 

Saranno  consentiti  cambi di categoria non oltre venerdi 22/09/17.


*****


Per qualsiasi  informazionie  contattare il Sig. Manuele Piccinini cell. 339.599.0432



Grazie !



 

 

 

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

Il doppio valore di un giudizio


Non sono nuovo per questo argomento, negli anni passati nelle vesti di Allevatore, di Giudice IEI poi, ho sempre “criticato” il metodo di giudizio con cui alla Voce Colore il valore medio utilizzato dalla maggioranza dei Giudici si poteva leggere in un valore istituzionale di meno due – meno tre punti.        

Personalmente nelle vesti di Giudice IEI ho applicato una forbice che andava da meno otto a meno uno. Questo modo di operare è stato molto criticato dai Colleghi di allora, ancor più aspramente dagli Allevatori. Ho sempre tenuto in grande considerazione la Voce COLORE, memore degli insegnamenti ricevuti da parte dei miei “Istruttori” e fortemente convinto in tal metodo di operare.

 

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

Ci vogliamo essere ancora!

   Ancora una volta per ragioni  inerenti alla famiglia,  mi hanno costretto a rinunciare alla Mostra di Zebras 2016. Sono alcuni anni che per tali ricorrenze l’imprevisto è sempre dietro l’angolo, per quello che mi riguarda direttamente ritengo più “appagante” che ogni volta il tutto  si sia risolto nel bene, però l’assenza dalle Mostre del Club dell’Esotico-Zebravinken è una triste evenienza, che alla luce delle mie personali scelte nel mondo del Club, mi dovrebbero pesare in piccola parte, ma che oltre 55 anni di assidua frequentazione mi tengono moralmente e spiritualmente vicino all’ornitofilia, in particolare modo al mondo degli Esotici, in primis al Diamante Mandarino.  

 

   

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

I Diamanti Mandarino


“TOY”


Stimolati dall’attuale selezione del Diamante Mandarino che in questi ultimi anni ha subito una evidente trasformazione nella struttura e nella forma, causa l’introduzione nelle linee selettive del D. Mandarino di tipo inglese, da parte di molti allevatori europei. Alcuni amici hanno deciso di selezionare un Diamante Mandarino diverso da quello che è esposto alle mostre europee e si trova negli allevamenti.

Gli obbiettivi prefissati sono:

- la taglia che non deve assolutamente essere maggiore di 10 cm., anzi più il soggetto è piccolo e più deve essere apprezzato,

- utilizzare l’anello inamovibile tipo K (2.2 mm.) per contenere la taglia,

- la forma e il portamento uguale all’attuale standard del D. Mandarino,

- i disegni, i colori e le mutazioni uguale allo standard del D. Mandarino che si sta selezionando attualmente.

Tutto questo non sarà facile la ottenere, soprattutto la forma e il portamento, visto i soggetti che si stanno utilizzando, più dei casi provengono dagli allevamenti in colonia dove gli accoppiamenti sono attribuiti al caso e non esiste un minimo di selezione. La forma è ottenuta per una buona percentuale dal piumaggio, in questo caso selezionando soggetti i più piccoli possibile si tende a utilizzare uccelli intensivi con il piumaggio cosi detto “corto” che non facilita certamente l’obbiettivo prefissato.

Un fattore molto importante è mantenere la rusticità e la facile riproduzione senza eccessive esigenze, per non incappare nelle problematiche di riproduzione che si hanno con alcuni degli attuali ceppi. Attualmente le coppie con cui ho iniziato la selezione provengono da soggetti acquistati presso i rivenditori, scegliendoli tra i D. Mandarini provenienti da allevamenti in colonia, sono alloggiati per tutto il periodo dell’anno in gabbie di tipo inglese 60x40 all’aperto, alimentati con solo panico e acqua, evito alimenti iperproteici per non aumentare le dimensioni.Tutto questo è modificabile a secondo alle problematiche che si incontreranno negli anni futuri per arrivare a una linea nuova di selezione del Diamante Mandarino, che va ad aggiungersi a quella attuale che rimarrà assolutamente invariata continuando ad attenersi alle specifiche richieste dallo standard attuale.

Manuele Piccinini

 

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

Quando esisteva la libertà di espressione, io c’ero

Devo porre delle giuste scuse a Sergio Lucarini e in particolare a Emilio De Flavis per l’errata asserzione nel mio precedente scritto, dovuto (ho controllato) alla mia disattenzione nel mentre sviluppavo il pensiero nel merito, infatti nella “traccia” che mi ero preparato per poi scrivere i miei pensieri e le mie considerazioni, il tutto composto da poche righe per ricordarmi i fatti salienti, ho constatato che in tale “traccia” avevo scritto:

   

Pagina 1 di 7