Il mondo ci guarda

Gallerie Fotografiche

Contatore visite


Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

A tutti gli interessati di ornitofilia

A tutti i Dirigenti FOI

Io non sono né pro Piccinini, né contro il Dottor Faggiano, sono come sempre da cinquanta anni a fianco degli Allevatori e della ORNITOFILIA.

La risposta del Presidente della CTN-IEI dott. Faggiano inviata a Piccinini Manuele nella veste di Giudice IEI in merito della controversia creatasi sulla proposta avanzata dalla CTN-IEI su alcune Categorie del Diamante Mandarino, del Diamante di Gould, del Passero del Giappone, mi fanno tornare agli anni ottanta con l’annosa e vergognosa controversia fra la CTN-IEI di allora e che ancora oggi esiste una ristrettissima parte di Tecnici che non vogliono ammettere tali errori, congiuntamente alla parte Dirigenziale della FOI che fin da allora comanda.

Se il rifacimento per ben tre volte nell’arco di un decennio degli Standard del Diamante Mandarino non sono una palese testimonianza che detti Standard erano stati formulati in modo errato, questo vuol dire che con tale diniego, l’ottusità o il vizio di sostenere una parte di quei personaggi che contavano molto al momento delle votazioni (deleghe) hanno spadroneggiato nella FOI e che ancora oggi si cerca di reprimere con le minacce di banali ed inconsistenti atti da inviare alla giustizia della FOI. Già questo per uno come me che ha vissuto con intensità la vita della FOI, ha dell’assurdo, del ridicolo, il voler per forza imporre la propria volontà Tecnica, tronfi di una certezza che andrebbe prima confrontata con la realtà degli Allevatori.

Nella sua minacciosa lettera il Presidente della CTN incolpa Piccinini di accusare l’attuale CTN-IEI di avere un atteggiamento DISFATTISTA o DEMOLITORE, precisando che anzi l’attuale CTN sta cercando di migliorare” il buon lavoro “ dei suoi predecessori, nell’interesse di una maggiore semplicità ed efficacia dell’opera di giudizio e di esposizione (non entro nel merito di questa SEMPLICITA’ ed EFFICACIA dell’opera perché, bisognerebbe dire molte verità Tecniche nascoste dietro a questa soluzione). Aggiungendo che i due terzi del Collegio, che ha sostenuto già l’aggiornamento di Piacenza e di Bari e che aggiunge non manifestando alcun disappunto sul Diamante Mandarino. E che pertanto dopo l’avvenuta approvazione dei DUE TERZI del Collegio IEI la presa visione dell’ORDINE dei GIUDICI e infine la ratifica del CDF, ritengono che il loro lavoro sia Tecnicamente adeguato, in linea con gli obiettivi Federali e coerente col lavoro della precedente CTN. No tutto questo è stato approvato, ma non è stata fatta alcuna verifica sulla corrispondenza alla realtà ornitofila presente in Italia ed in Europa. Se questo parere in merito alle proposte avanzate dalla CTN ha ottenuto il parere favorevole dei due terzi del Collegio IEI, non posso trarre da tutto ciò che nel Collegio IEI esiste una percentuale alta di Giudici la cui CONOSCENZA e CULTURA ornitofila è molto SCARSA, sicuramente non appropriata e degna per chi si vuol fregiare del TITOLO DI GIUDICE, ma se in parte tutto ciò può essere anche vero, ritengo che come nel passato è stato più volte accertato e vissuto, il Collegio IEI è composto da molte persone che non amano dire il proprio parere in pubblico e che fanno del loro silenzio una loro prerogativa per restare all’interno di ogni gruppo che comanda in quel preciso momento. Ma mi chiedo, come me lo son chiesto negli anni ottanta, se il Collegio IEI è veramente composto da tanti signori che oltre non possedere una propria dignità, non ama e non tutela minimamente l’ornitofilia e gli Allevatori italiani. Nessuno si vergognò allora, nessuno mi par di aver capito che si VERGOGNA ora.

Nel mio scritto inviato al Presidente della FOI, ho fatto dei brevi ma salienti riferimenti per quello che tali delibere possano incidere, non in maniera negativa, ma bensì disastrosa all’interno degli Allevatori di Esotici, della differenzazione che emergerà nei futuri giudizi nelle Mostre Internazionali, nei Campionati del Mondo, del distacco TECNICO che si apre ulteriormente nei confronti con le altre Federazioni europee.

Tutto questo lo deve fare una Federazione che all’interno della COM è rappresentata dal Presidente Cirmi e che all’interno dell’OMJ è presente con ben due consiglieri entrambi Giudici Internazionali, allora che queste persone dicano il loro parere, o meglio ancora un parere espresso dagli organi Internazionali di cui ne sono parte attiva, sentiamo anche il loro parere che tra l’altro mi sembra anche una cosa doverosa e pertinente.

Sulla affermazione del termine “buffonata” debbo convenire con il Presidente della CTN che tale termine poteva essere evitato, sostituito con “la Vostra incultura ornitofila ”sul tecnicismo e sulla logica del riscontro TECNICO che ha finora regnato in tutta la più importante e rilevante parte dell’Europa.

L’ultima parte della lettera che minaccia provvedimenti disciplinari nei confronti del Giudice Piccinini, mi ricorda il mio passato con tutte le pratiche irregolari o di parte che l’allora CTN ha voluto e saputo gestire a proprio tornaconto e a tornaconto di quella Dirigenza FOI di quel triste periodo, senza che nessuno mai se ne sia vergognato o pentito. Oggi siamo daccapo direi che si debba scegliere fra chi porta un certo credito elettorale e chi invece possiede delle capacità Tecniche di grande pregio. Dimenticate troppo frequentemente che la FOI esiste ancora e che è sostenuta da tanti Allevatori che desiderano spaziare ed arricchirsi nel merito dell’ornitofilia.

Vengo pertanto a chiedervi di prendere in seria considerazione quanto sta accadendo, prendendo quale primo punto la “VERIDICITA' ” al riscontro Logico, Pratico e Tecnico relativo alle disposizioni proposte dalla CTN-IEI, capire se sono supportate, se sono fonte di un Tecnicismo avanzato, se sono insite e contenute nelle altre Federazioni europee; oppure il frutto di una errata stima e valutazione dei contenuti stessi.

Informatevi prima di decidere. Prima date una risposta sulla validità di quei contenuti, poi in funzione del tipo di risposta che emergerà si potrà capire più esattamente l’effetto e la portata del termine ”buffonata” . Comunque da evitare quando si parla di ornitofilia.

Vi invito infine per un momento a dimenticarvi che possedete una Tessera FOI, valutate il tutto dal solo punto di vista dell’ornitofilia. In nome di una vecchia amicizia che mi lega ad alcuno di Voi, non posso altro che ringraziarvi per il vostro prezioso tempo che dedicherete a questa vicenda. Con ossequi.

Forgani Terenzo