Gallerie Fotografiche

ITALIAZEBRAVINKENFORUM.IT
Benvenuto/a, Ospite
Prego Accedi o Registrati.    Password dimenticata?
Commenti del dopo mostra (1 in linea) (1) Ospite
Vai alla fine pagina Preferiti: 0
Discussione: Commenti del dopo mostra
#10924
admin (Amministratore)
Admin
Messaggi: 73
graphgraph
Utente non in linea Clicca qui per vedere il profilo di questo utente
Re:Commenti del dopo mostra 5 anni, 9 mesi fa Karma: 10  
Enea ha scritto:
Risposta all'intervento di Terenzio.

Credo che non servano delle foto per fare commenti, fra l'altro ci conosciamo tutti e dopo 3-4 mostre conosciamo i soggetti migliori di ognuno di noi, persino quelli dell'anno precedente, tanto che quando uno di noi non porta quel suo bel soggetto gli chiediamo... ma perché non l'hai portato.

Ecco perché io mi sono astenuto nel commentare questo o quel giudizio, nel timore di offendere qualche amico, credo che questo forum non sia la sede adatta, parlo per esperienza personale.

A mio parere la questione è molto più semplice, i giudici che hanno operato in tale mostra si sono mostrati impreparati ed hanno mostrato molte lacune, quindi la mostra seppur specialistica ha assunto le sembianze della solita mostra con i soliti errori banali.

Ritornando ad discorso di Massimo io ho visto degli ERRORI BESTIALI
anche in altre mutazioni tipo i Diluiti una mutazione che io amo molto.


RISPOSTA AD ENEA MOSTRA DI R.EMILIA
L’apertura di un sito da parte del nostro Club Zebravinken credo ci trovi in comune accordo sul principio oi che ogni riferimento ad alcuno di noi deve essere considerato come fatto occasionale ed inerente ala circostanza che si sta dibattendo e mai deve interessare o colpire la persona, tanto meno l’Allevatore. Deve avere quale intimo fine il bene dei nostri uccelli, una sempre migliore attività culturale e didattica del mondo dei D.M., una finalità espositiva che deve rientrare ed integrarsi nelle norme e nelle regole che sono state rese applicative dall’organismo che ci sovraintende e comprende. Mi permetto di entrare nel merito dei quesiti posti in particolare da Enea e da Massimo per l’amicizia e la stima che ho dei due attenti personaggi che il mondo del D.M può solo onorarsi di possedere al suo interno. e che mi auguro continuino ad alimentare il “vento caldo “ del Diamante Mandarino.
Ho letto l’intervento di Enea nel quale sostiene che non servono le foto per fare commenti ed ha paura di offendere qualche amico nel commentare questo o quel giudizio, ritenendo che il sito non sia la sede adatta. Però sostiene che i Giudici che hanno operato in tale mostra si sono mostrati impreparati ed hanno mostrato molte lacune, quindi la mostra ha assunto le sembianze della solita Mostra e dei soliti errori banali. Io Enea credo che affermare una simile cosa occorrerebbe compilare un elenco dei soggetti in causa, avere almeno una foto dello stesso e anche della scheda di giudizio. Non ultimo distinguere bene il nome del Giudice in questione, questo per chiarezza d’intenti, non per fare alcuna critica futile o gratuita. Il tutto poi sarebbe utile ed interessante discuterlo fra di noi attraverso l’unico mezzo che abbiamo:il nostro sito. Sono del parere che per sostenere una simile affermazione tu abbia una conoscenza molto afferrata e centrata nel valutare i D.M. in genere. Io questa virtù non la posseggo per cui sento la necessità di confrontarmi con altri amici Allevatori, per il tramite comune delle foto che ritengo possa essere una cosa utile e di grande pertinenza alla discussione, nonché molto interessante perché riguarda l’hobby che ho scelto, di grande interesse istruttivo in quanto mi permette di apprendere particolari che prima non conoscevo o di cui non avevo intuito la sua particolare importanza. Per quanto concerne i Giudici ritengo che il Collegio IEI conta diversi elementi molto preparati, la cui linearità nel giudizio lo vediamo in continuazione nelle nostre Mostre italiane. Molto spesso ci dimentichiamo che tale Collegio Giudici è parte attiva di tre diverse componenti del mondo alato: gli Indigeni, gli Esotici e gli Ibridi tutti. Praticamente comprende oltre il 50% della fauna alata. Una dimensione immensa!. Ritengo invece, come già detto precedentemente, che i giudizi visti negli ultimi due anni, in particolare quelli eseguiti dai Giudici esteri, siano l’espressione di una forma di sufficienza gratuita e di regalia che non accetto e che offendono l’ornitofilia italiana, la quale non ha nessun bisogno di quel tipo di servizio, perché la nostra dignità deve integrarsi con il valore del fare la carità, non di riceverla, in qualsiasi condizione noi ci troviamo allo stato attuale. Visto che il nostro sistema (D.M.) si deve reggere su quanto deliberato dalla CTN-IEI nel merito dei vari Standard, io intendo raffrontarmi con essi e per quanto mi riguarda ritengo che i nostri Giudici (quelli che prima ho considerato validi e ben preparati) si devono attenere ad essi. Non sono per nulla convinto che gli esteri prima di tutto abbiano una buona conoscenza dei nostri Standard, ne tanto meno che usino un criterio di valutazione simile alla scuola italiana che si base su delle valutazioni primarie quali la qualità ed intensità del colore della mutazione e dei disegni strutturali che la mutazione deve presentare, mentre la loro prima analisi si concentra sulla “quantità” del soggetto,sulla “mole” che mostra e lasciando molto correre negli aspetti analitici e tecnici del fattore mutato. Il problema attuale del D.M. in Italia lo si risolve solo prestando la massima attenzione ai soggetti esposti nelle Mostre ( perché di Mostre e annessi stiamo parlando ) e in questo è utile anche l’utilizzo di Foto. Così vedremoche la STRAGRANDE maggioranza dei soggetti esposti presentano quale comune caratteristica la mancanza di due o più remiganti, elemento che tende a falsare l’origine e lo scopo del giudizio; così pure anche se in percentuale minore la presenza dei soggetti a fondo Bruno fortemente manipolati con l’utilizzo di coloranti artificiali. Vi siete mai chiesti perché in Italia la qualità dei Bruno è improvvisamente esplosa negli ultimi anni. Siete convinti che una selezione di quel tipo, per quella qualità del colore Bruno, sia possibile da ottenere in un tempo così breve. Allora io mi chiedo, ma negli anni passati non abbiamo capito proprio nulla di SELEZIONE. Guardiamo e parliamone tutti assieme.
Terenzo Forgani
 
Loggato Loggato  
  Per scrivere in questo Forum è necessario registrarsi come utenti di questo sito.
#10926
Enea (Utente)
Platinum Boarder
Messaggi: 1172
graphgraph
Utente non in linea Clicca qui per vedere il profilo di questo utente
Re:Commenti del dopo mostra 5 anni, 9 mesi fa Karma: 11  
Carissimo Terenzio, ho già risposto alle tue domande tanto tempo fa, proprio su questo forum, forse non hai visto la mia risposta, lo rifaccio in maniera sintetica e molto schietta.

Per quanto riguarda il giudizio dei giudici, fortunatamente noi allevatori abbiamo ancora la possibilità di scegliere, e gli allevatori fanno le loro scelta pagano e portano i loro d. mandarino dove questi vengono giudicati secondo loro nella maniera più appropriata. Da quando a "Zebras" giudicano giudici stranieri c'è stato un incremento considerevole degli ingabbi di d. mandarino, uccellino molto presente solo nelle varie mostre specialistiche dove giudicano giudici stranieri ed italiani specialisti come Piccinini, Angelini, Vallicelli.
Io sono con il "popolo degli allevatori" e parteciperò alle mostre specialistiche fino a quando ci saranno giudici di questa taratura altrimenti lascerò i miei uccellini a casa, inutile dire che sono in pieno disaccordo con il tuo giudizio offensivo nei confronti di coloro che io reputo i migliori giudici specialisti attualmente in Europa.

Per quanto riguarda le remiganti staccate ai d. mandarino, come detto in passato, è giusto penalizzare chi fà questa operazione, molto evidente nel d. mandarino, in altre specie come il padda ciò non è così evidente e solo i giudici esperti se ne possono accorgere.

Per quanto riguarda il discorso dei bruno colorati invece le tue parole sono assolutamente inaccettabili, da anni seguo la selezione dei bruno di G. Valentini e mi sento tremendamente offeso dalle tue parole. Se vuoi proprio sapere per quale motivo i d. mandarino bruno sono ultimamente i più allevati ed esposti te lo dico io, ogni anno sia Giorgio che altri allevatori cedono un numero consistente dei loro bruno di discreto livello ad altri allevatori che a loro volta lavorandoli bene tirano fuori dei soggetti incredibilmente belli come la femmina di Finocchietti del C. Italiano scorso o i bellissimi soggetti di Traversari quest'anno, per non parlare degli allevatori storici di questa mutazione che da anni li lavorano in maniera meravigliosa come Mognoni, Muraro ecc.
Prima di fare certe affermazioni bisogna pensare bene a cosa si dice, avere prove certe e soprattutto documentarsi bene, tutti gli allevatori citati cedono i loro soggetti ogni anno, soggetti che dopo la muta non subiscono nessun mutamento di colore, probabilmente perché non sono colorati, sempre a patto che si possano colorare.
Queste tue polemiche Terenzio, come ho detto in passato, non hanno niente di costruttivo e sono gravi perché screditano le persone in primis, sono un veleno per il nostro hobby e cosa molto più grave ci screditano a livello internazionale.
Data l'inaccettabilità di quanto da te scritto, ti chiedo a nome di tutti gli allevatori italiani di d.m. bruno le tue scuse formali,
gli stranieri per opera del nostro amico Constant van Santen (oggi dirigente COM) lo hanno già fatto con questo articolo che ho tradotto e posto di seguito.
allevamentoeneaciccarelli.com/novita/articolo-di-n-z-c-su-giorgio-valentini/

Enea Ciccarelli
 
Loggato Loggato  
 
Ultima Modifica: 06/02/2012 11:03 Da Enea.
  Per scrivere in questo Forum è necessario registrarsi come utenti di questo sito.
#10928
riccardo (Utente)
Gold Boarder
Messaggi: 255
graphgraph
Utente non in linea Clicca qui per vedere il profilo di questo utente
Re:Commenti del dopo mostra 5 anni, 9 mesi fa Karma: 8  
Vengo costantemente rimproverato da alcuni tra i miei amici allevatori che frequentano il forum perchè non intervengo mai. Ho pochissimo tempo durante il lavoro e a casa forse ancora meno per diversi problemi con cui non vi annoierò.
In breve: ho visitato il forum per farmi vivo e…. incappo un’altra volta in questa discussione!
Avevo fatto un mio intervento sul discorso “foto” in calce alla galleria Zebras 2011, ma ho visto che è stato fatto cadere senza degnarlo nemmeno di una risposta. Passa la voglia di intervenire, davvero…

Mi sento comunque di appoggiare Enea nell’indignazione riguardo al giudizio espresso da Forgani sull’operato dei giudici e anche sulla presunta colorazione dei bruni. In entrambi i casi si tratta di giudizi offensivi e, se non suffragati da riferimenti precisi e da prove concrete, persino suscettibili di denuncia, ovviamente a livello teorico perché parliamo di un hobby. Se però penso al tempo e alle risorse che un allevatore come Giorgio investe nell’allevamento e al numero di soggetti con cui contribuisce varie mostre, allora forse il danno di certe insinuazioni, peraltro fatte senza fare nomi ma con inequivocabili riferimenti, è maggiore di quanto sembra.

Mi chiedo poi il motivo per cui Forgani non può crearsi un suo account e loggarsi come tutti i comuni mortali, ma deve sempre intervenire tramite admin. Se è una procedura più comoda da seguire, d’ora in poi la potremmo seguire tutti… (ovviamente è una provocazione! ).
Credo che sia più bello comportarsi tutti nello stesso modo, scambiarsi opinioni senza pontificare ex catedra e lasciare in giudizi approfonditi su una particolare mutazione solo se la si alleva e la si espone. Non basta averlo fatto in passato, perché – anche se gli standard restano gli stessi – la selezione evolve ed è assurdo inchiodarla al passato in nome di qualcosa che non c’è più. Non stiamo parlando di soggetti ancestrali, ma di mutazioni domestiche, dove gli standard sono inventati dall’uomo e quindi, di per sè, inesatti e suscettibili di evoluzione.

Io non vedo l’ora che Vincenzo, o Giorgio, o Massimo, o altri fra i grandi allevatori di PN, che dimostrano sul campo di esserlo, scrivano di questa mutazione o commentino i vari soggetti (e questo vale per ogni mutazione, ovviamente). Questo si che mi insegnerebbe qualcosa, che mi arricchirebbe, non le menate sulle remiganti… che palle: se siamo così certi di queste accuse, basta sgabbiare i soggetti dopo il giudizio, contare le remiganti e squalificare il soggetto dell’allevatore scorretto, ma basta con questa storia, vi prego!

Sul forum non vorrei leggere atti pontifici o saggi teorici barbosi, sul forum vorrei leggere di allevamento, di accoppiamenti, di portatori e di linee di sangue, non di remiganti, ecchecavolo!

Però mi chiedo…: sono solo io a pensarla così? SE c’è qualcun altro, batta un colpo!
 
Loggato Loggato  
 
Ultima Modifica: 06/02/2012 17:04 Da riccardo.
  Per scrivere in questo Forum è necessario registrarsi come utenti di questo sito.
Vai all´inizio della pagina