Gallerie Fotografiche

Le foto di Zebra's 2011

Il servizio fotografico è stato realizzato e curato dai  Sigg.  Stefano Giannetti e Alessandro Ascheri.

 
Visualizza Num 
Pagina 1 di 2
 
 Commenti
 
 admin

Commenti personali sulle foto di Stefano Giannetti

Le stupende foto del Socio Giannetti devono servire anche a tutti noi per imparare particolari nuovi e tecnici, per cercare di approfondire e migliorare le nostre conoscenze in merito, per attirare maggiormente l’attenzione dei nostri Soci sull’attività pubblica e globale che il nostro Club deve sostenere e diffondere per meglio condividere il futuro e il presente del D.M.. Per fare ciò occorre che noi tutti ci mettiamo nelle condizioni di poter e di voler dialogare fra di noi e con la CTN-IEI. Quale miglior condizione di questa stupenda esposizione di foto e del loro riscontro nella mostra di Zebra’s.

 

FOTO 2640 - Maschio Grigio Petto Nero Punti 93

E’ un soggetto di notevole bellezza per forma e taglia e per la qualità e quantità dei disegni. La zona del petto è di un ottimo ed esteso colore nero fino al mento, senza lasciare intravedere alcun minima traccia delle linee delle zebrature. Buono il dorso e la presenza della bordatura nelle ali bruno castano. Il ventre sembra di un buon colore e di un ottima pulizia, la guancia è ampiamente diffusa, di un ottimo colore uniforme. Il disegno della coda è regolare, il becco presenta un buon colore rosso corallo. I particolari che occorre evidenziare nel soggetto sono:la presenza della striscia dell’occhio, il fianco non completo, il disegno assente e quel poco che traspare assume una forma irregolare, il tutto messo maggiormente in evidenza dall’assenza di una o più remiganti e dalla piuma visibilmente spezzata. Pertanto il punteggio finale è un dato che dipende dall’estrazione culturale e dalla conoscenza della mutazione, nonché da come il Giudice intende interpretare relativamente alle voci che compongono la scheda di giudizio , gli aspetti fenotipici messi un mostra dal soggetto:si attribuisce più importanza alla forma, alla taglia e alla struttura nel suo insieme. Pertanto potrebbe essere più semplice analizzare le singole voci, attribuendo ed assegnando ad ognuno la giusta e corrispondente penalizzazione. Per cui come inizio il giusto punteggio costruitevelo ognuno per proprio conto e successivamente fate un confronto finale. E così fate per i restanti soggetti presi in esame.

 

FOTO 2698 - Maschio Grigio Punti 93

La tipicità della mutazione a mio avviso risulta alquanto spenta per la scarsa presenza della picchiettatura sulla testa, da una discreta qualità del colore grigio, ma poco uniforme, dal disegno delle zebrature sul petto piuttosto confuso ed irregolare e che si estende fino al lato del collo, la barra pettorale presenta una forma strana (irregolare),la guancia di un buon colore ha una forma troppo spigolosa, il disegno del fianco è incompleto e scarso di pallini bianchi, ai lati del fianco all’altezza del codione il nero dovrebbe essere più presente. La colorazione del ventre risulta leggermente inquinata. Il soggetto è valutato al di sopra del valore che esprime.

 

FOTO 2749 - Maschio Grigio Mascherato Punti 92

E’ un punteggio che trova riscontro nel valore che il soggetto esprime per la qualità della mutazione posseduta. La forma del fianco potrebbe essere più regolare nei contorni e l’occhio di forma più rotondeggiante.

 

FOTO 2755 - Maschio Grigio Dorso Chiaro Punti 93

Esprime molto chiaramente la scuola olandese nel giudicare i D.M.. La forma e la taglia prevalgono nella modalità del giudizio, non tenendo presente che il soggetto in visione è privo di una o più remiganti e nonostante questo arbitrio il fianco è ancora troppo scarso come ampiezza e come presenza dei punti bianchi. Il colore della guancia è insufficiente rispetto al colore del fianco, lo stacco del colore fra capo e dorso dovrebbe essere più netto Il dorso dovrebbe assumere una colorazione più crema-scuro, sopra l’occhio appare una striscia melanizzata. E questo quando si parla di un 93 punti.

 

FOTO 2793 - Femmina Grigio Dorso Chiaro Punti 93

Buona presenza delle qualità del grigio in particolare sul petto e sul capo, assieme ad un ventre bianco pulito, giustificano il risultato ottenuto. La nota che potrei aggiungere è che potrebbe manifestare lo stacco fra capo (grigio perla) e il dorso (crema scuro inquinato di grigio) più netto e di maggior contrasto.

 

FOTO 2826 - Maschio Bruno Dorso Chiaro Punti 93

La mutazione Bruno si oppone alla ossidazione della eumelanina riducendo la quantità di nero, con modificazione del grigio a bruno e da nero a bruno molto scuro,,mentre la mutazione dorso chiaro produce una riduzione della quantità delle melanine, mentre la eumelanina non si rende molto visibile nei disegni, la feomelanina viene ridotta nel disegno del fianco e della guancia. La sommatoria dell’effetto dei due fattori mutati dovrebbe dare origine ad un soggetto di sesso maschile la cui caratteristica fenotipica sarebbe il capo di un colore bruno-chiaro con la presenza della picchiettatura scura, il dorso di un colore crema-scuro e come amava dire Giovanni Agostini (e mi tolgo il cappello) di una tonalità calda, lo stacco deve essere ben visibile fra le due diverse qualità di colore e visibilmente netto. Questo è un modo per rilevare la validità di un soggetto mutato. Pertanto guardando la foto, si nota la scarsa presenza dello stacco, la guancia con una tonalità più chiara rispetto al fianco, pur essendo evidente la mancanza di una o più remiganti mostra un fianco insufficiente come ampiezza e indefinito nei bordi inferiori. La zona all’altezza del codione dovrebbe essere più evidente, è un disegno richiesto dallo Standard. Sono chiaramente per un punteggio inferiore. Voi fate la vostra analisi e traetene una valutazione numerica.

 

FOTO 2887 - Femmina Grigio Petto Nero. Punti 93

Non riesco neppure ad immaginare che un soggetto con quel fenotipo possa in una mostra, riservata alla bellezza ed alla integrità dei fattori mutati che devono idealizzare e rappresentare la tipicità della mutazione possa raggiungere un 93 punti. Per la forma e taglia completamente fuori da ogni descrizione e prescrizione di qualsiasi Standard europeo ( nel caso è una forma allungata e pesante ) particolare molto tecnico (la forma) e tenuto in gran considerazione dai Giudici olandesi, per lo stato del piumaggio lungo fuori da ogni misura, per la posizione che tiene sul posatoio in funzione della mole massiccia e dal petto eccessivamente prominente,per la eccessiva lunghezza della striscia del becco. La zona del petto deve presentare una maggiore quantità del colore grigio-chiaro e distribuito il più uniformemente possibile. Buono il colore del becco e delle zampe, come pure sul capo e sul dorso. Il valore espositivo di un simile modello non dovrebbe neppure entrare nella casistica dei “Buoni”. Altri discorsi si possono fare sull’utilità in allevamento.

 

FOTO 2900 - Maschio Grigio Petto Nero-Petto Arancio Punti 93

E’ una combinazione di mutazioni che interagiscono fra di loro e che danno origine ad una varietà fenotipica alquanto varia. Nel nostro caso il soggetto in posizione troppo rilassata, è sufficientemente rappresentato per gli aspetti fenotipici delle mutazioni P.nero e P.arancio, ma non ben espressi, quali la colorazione poco intensa e uniforme sul petto , essendo un grigio la picchiettatura rosso-arancio nel ventre è troppo estesa, il disegno sulla coda non è ben visibile, anche se sembra domini quello del Petto arancio . Le remiganti assenti lasciano la zona troppo visibilmente scoperta.

 

FOTO 2938 - Maschio Grigio Faccia nera Punti 93

E’ un soggetto apparentemente completo per i vari aspetti fenotipici che un Grigio Faccia Nera deve esprimere come caratteristiche delle mutazioni possedute, però il tutto viene mostrato in un modo non ottimale, come il colore della barra pettorale che deve presentare una maggiore uniformità e intensità del colore nero,fino a coprire la parte inferiore dei fianchi. Il piumaggio nel dorso e nella parte inferiore non si presenta molto attillato, il fianco è frastagliato nei contorni inferiori e in disordine, le zampe dovrebbero presentare un colore più rossiccio. Ricordo che stiamo valutando un 93 punti e non voglio asserire che il soggetto in questione debba essere disprezzato, ma bensì ben valutato per gli aspetti e le caratteristiche che manifesta al momento del giudizio. A mio avviso un onesto premio d’onore, per la forma e taglia, anche se la posizione al momento è molto “rilassata”, per le caratteristiche della mutazione ben presenti, ma che andrebbero curate meglio.

 

FOTO 2982 - Maschio Grigio Guancia Nera Punti 91

Buone le caratteristiche fenotipiche del colore e dei disegni evidenziate dal soggetto, ma per la evidente condizione del fianco in particolare della coda è diseducativo assegnagli un tale punteggio, che li vale per il colore e parte dei disegni. Un commento nel merito, riportato nella scheda di giudizio, potrebbe essere più valido per giustificare un diverso punteggio.

 

FOTO 3019 - Maschio Grigio Pastello Dorso Chiaro Punti 93

E’ una combinazione di mutazioni che producono dei soggetti alquanto diversi fra di loro. Il soggetto meriterebbe ampiamente il premio d’onore, anche il risultato ottenuto, se la barra pettorale e la coda fossero più simmetrici, della stessa intensità di nero della striscia dell’occhio, anche se nella coda risulta più difficile tale ossidazioni,se presentasse il fianco completo ed in ordine, compreso il disegno all’altezza del codione poco visibili.

 

FOTO 3064 - Maschio Grigio Petto Bianco Punti 92

Fino a pochi anni addietro questa mutazione era poco presente negli allevamenti italiani e selezionata in modo provvisorio ed eccezionale. Ora si è visto un serio e proficuo lavoro effettuato da alcuni nostri bravissimi Soci, tanto da presentare soggetti di un ottima forma e taglia, dalle caratteristiche realmente corrispondenti e valide a quanto questa mutazione deve esprimere. Pur essendo convinto che questa è una mutazione (assieme a poche altre, quali il Guancia ) che deve essere ancora “promozionata” mantenendo un occhio di riguardo al momento del giudizio. Premesso ciò proseguo con la mia disamina evidenziando che il soggetto in esame presenta lievi tracce del disegno delle zebrature pettorali, un eccessivo schiarimento sopra e dietro la guancia, come pure il disegno della coda deve essere maggiormente visibile. Come qualità del colore , il grigio nella parte superiore deve presentarsi più uniforme,le guance ed il fianco devono avere la stessa intensità, buono quello del fianco. Il piumaggio risulta in parte mancante nelle ali, per cui sarei per un Premio d’Onore ...

 

FOTO 3115 - Femmina Grigio Petto Bianco Punti 93

Tutti a questo punto si aspetterebbero un commento critico, mentre mi sento di dire “ Chapeau a cette femelle”. Però osservando che il grigio nella parte superiore dell’occhio dovrebbe coprire maggiormente e uniformemente quella zona, il disegno della coda dovrebbe essere più marcato ed evidente.

 

FOTO 3156 - Maschio Grigio Mascherato Punti 94

Tolgo gli occhi dalle remiganti e dalla forma della guancia non proprio confacente a quanto lo Standard richiede, dal disegno nel fianco al’altezza del codione poco colorato e uniforme. Di cuore dico BRAVO al Socio Sig. Kanselaar.

 

FOTO 2011 068 - Maschio Grigio Punti 92

E’ un grigio molto valido corrispondente in tutto e per tutto alla mutazione. Giusta e meritata la valutazione per la incompletezza del disegno nero del fianco all’altezza del codione e per il colore delle zampe.

 

FOTO 2011 114 - Maschio Grigio Dorso Chiaro Punti 92

E’ un buon Dorso Chiaro, completo come quantità di colore e disegni, lo stacco potrebbe essere più netto con una colorazione del capo più marcata. Ottimo il colore del dorso. L’immagine sembra mettere in evidenza un petto prominente.

 

FOTO 2011 124 - Femmina Grigio Mascherato Punti 92

Ottima femmina per le caratteristiche della mutazione mascherato, forse non ha ottenuto un maggior punteggio, non per le condizioni del piumaggio (poco attillato) in quanto in quella sede è stato un opzional del tipo casuale, ma per la forma allungata e poco rotondeggiante, almeno spero sia stata questa la motivazione.

 

FOTO 2011 174 - Maschio Grigio Mascherato Punti 92

Ottimo soggetto come colore e disegni. Un po’ in disordine il piumaggio. Vale sempre una meritevole valutazione.

 

FOTO 2011 513 - Maschio Grigio Petto Arancio Punti 92

E’ un fattore mutato che tende a manifestarsi nel fenotipo con difficoltà e in modo vario e mai non ben definito. Il soggetto presenta una eccessiva infiltrazione del colore arancio-bruno nelle ali e nei contorni della guancia. Tipica manifestazione della probabile presenza (portatore) del fattore Petto nero. Il colore nero della barra pettorale non dovrebbe apparire. L’occhio ha una conformazione troppo grande e di forma irregolare. Lo vedrei più come P.O.

 

FOTO 2011 524- Maschio Grigio Guancia Nera-Dorso chiaro Punti 91

La eccessiva espansione del nero della guancia tende a nascondere la presenza dell’occhio, il disegno del mento (zebrature) deve essere più netto e ben visibili, nel fianco si deve vedere una più chiara e ordinata presenza dei pallini bianchi, il contorno dello stesso più preciso e definito.

 

FOTO 2011 569 - Maschio Bruno Topazio  Punti 92


Ottimo lo stacco del colore fra il capo e il dorso, ottimo il colore della guancia e del fianco. Agendo questa mutazione sulla feomelanina in forma localizzata su alcune parti del piumaggio e sulla eumelanina ha un effetto riduttivo parziale. Il soggetto visionato mostra un insieme di qualità di notevole spessore tecnico, fatta eccezione per la qualità del colore della striscia dell’occhio che dovrebbe presentare la stessa tonalità della coda e della barra pettorale. L’insieme delle condizioni del piumaggio lascia un po’ a desiderare. Punteggio condiviso considerando il mio modo di concretizzare un giudizio, mentre nell’ottica di quanto visto e constatato nei giudizi precedenti, andrebbe collocato assieme agli altri 93 punti.

 

FOTO 2011 581- Maschio Bruno Feomelanico Punti 92


Ritengo che la colorazione del capo dorso e petto debbano presentare un tipo di colore più tendente al crema-chiaro e dalla tonalità calda. Il soggetto si presenta bene nonostante il tipo di colore che deve possedere (ma col passare del tempo e dei soggetti visti, ne sto perdendo la certezza) e il fianco dalla forma incompleta, lo reputo un soggetto valido.

 

FOTO 2011 596 - Maschio Grigio Petto Nero-Petto Arancio-Faccia Nera Punti 92


Se non fosse sempre presente la mia “mania” nel controllare lo stato del piumaggio (remiganti in particolare) ritengo questo soggetto degno anche di un punto in più, per la qualità e quantità del colore espresso, anche se non proprio uniformemente distribuito, per la completa presenza dei disegni e per la forma, anche se la posizione al momento è troppo rilassata ed appoggiata al posatoio.

 

FOTO 2011 1103 FOTO 2011 1107

Maschio Grigio Petto Nero-Faccia Nera Mascherato Punti 93



In questo soggetto domina nettamente l’effetto mascherato, per cui risulta una miscellanea di aspetti fenotipici alquanto mal definiti ed alterati e solo in parte espressi. Un soggetto che manifesta la totale scomparsa dei punti rotondi come ben visibile sul fianco sinistro e in parte in quello destro, con una colorazione nella parte del petto che risulta concentrata nella zona della barra pettorale e quindi con la restante parte superiore molto poco colorata, con tracce appena accennate nella parte sotto la barra pettorale, con una forma e una taglia carente e insufficiente nel confronto di quanto i Giudici olandesi hanno applicato e deciso nella maggior parte dei soggetti visti in quella sede. Alla luce e per un riscontro logico e naturale a quanto rilevato sul soggetto in esame, credo con chiara convinzione che il punteggio non possa raggiungere il premio d’onore.

 

FOTO 2011 1202 - Maschio Grigio Pastello Faccia Nera Punti 88

FOTO 2011 1228 Femmina Grigio Pastello Punti 87

Con le ultime due foto desidero riprendermi uno spazio che mi incuriosisce da molti anni. La eventuale presenza di due tipi diversi fra di loro nel fenotipo. Nel primo soggetto a mio avviso si poteva assegnare una valutazione maggiore, ma che ho tenuto ed intendo usarlo come termine di paragone per la particolarità che evidenzia il soggetto per la forte riduzione della eumelanina e della feomelanina, che hanno agito così fortemente tanto da rendere i disegni di un colore grigio, fatto salva la striscia dell’occhio evidentemente più nera per la sovrapposizione locale del fattore Faccia nera. Nel visionarlo farei un riferimento a quanto scritto precedentemente sul fattore mutato Pastello, vale a dire la sua diversa e varia quantità e incidenza nell’effetto che ha nella riduzione delle melanine. Direi che questo tipo di riduzione ha una incidenza vicina al 75% circa. Mentre nel caso della Femmina Grigio Pastello del Socio Sig. Lazzaroni, si nota chiaramente una riduzione minore delle melanine vicina al 50% circa. Tanto da rendere il soggetto molto più scuro del precedente. Una buona uniformità nella distribuzione del colore è cosa solo gradita ed apprezzata.

____

Con questo chiudo la serie dei commenti personali su diverse foto scattate dal bravissimo Socio Stefano Giannetti che ha operato al piano superiore con PUNTI 95, traendo alcune considerazioni che chiaramente traspaiono dagli scritti, nel merito del criterio usato dai Giudici olandesi in Zebra’s. Ho notato troppe incongruenze di merito e nel merito della giusta interpretazione da dare ad un Standard e come applicarlo nella pratica del giudizio.. Preciso che tutto quanto scritto altro non è che relativo al mio modo di vedere le mutazioni e la loro integrale conoscenza. Al mio criterio di verificare ed interpretare le condizioni generali del soggetto, in funzione alla sua reale integrità del piumaggio, del colore, dei disegni, ed anche della forma. Sono cresciuto con il principio che le mostre si fanno per premiare i soggetti più caratteristici, che ben rappresentano le mutazioni e loro combinazioni e le migliori condizioni strutturali manifeste nel fenotipo. Per cui preciso che anch’io sono perfettamente d’accordo, come allevatore, che il soggetto deve manifestare ed esprimere la migliore e più tipica risultanza fenotipica del fattore mutato Grigio,Bruno,Dorso Ch. Ecc.. Il tutto non fa una piega, se non il fatto che personalmente sono stato istruito a giudicare, quindi anche a penalizzare quanto ci si trova dinnanzi e in modo particolare mi hanno insegnato e preteso di osservare quanto espresso e contenuto negli Standard, così come anche voi vi siete formati e abituati per norma corrente alle mostre; anche quando le descrizioni degli Standard, vale a dire dal 1982, ai primi anni 90, quando la descrizione degli stessi era la rappresentazione di elementi tecnici surreali ed astratti rispetto a quanto si allevava in Italia ed in Europa. La debennagine e l’ipocrisia dei dirigenti FOI ed IEI di quel momento ha imperversato per oltre un decennio in cui mi sono vergognato di appartenere ad un simile ambiente. Questa è stata una delle più importanti ragioni che hanno fatto si che l’ornitofilia italiana perdesse terreno in particolare proprio sul Diamante Mandarino. Il fatto riprovevole è che alcuni di questi Signori sono ancora ai vertici degli IEI, anzi ai massimi vertici. Pertanto da cittadino libero e “Fuori FOI”, mi sento di continuare nel considerare tale sistema di valutazione il più equo e corrispondente alle risultanze di una mostra indetta e che si basa sui principi di bellezza e perfezione del totale degli insiemi delle voci che compongono la scheda di giudizio. Quando approveranno che per misurare una lunghezza lineare al posto del metro dovremo usare la lunghezza della “spanna” (distanza fra la parte esterna del dito pollice e l’indice, a mano distesa), ebbene io mi adeguerò, dopo ripetute e convincenti richieste nel merito della decisione adottata. Visto che più o meno si sente da più parti sostenere questo nuovo modo di realizzare i giudizi dovete avere il coraggio e l’onestà di chiedere per i prossimi anni, se il giudizio sarà effettuato da Giudici esteri, che esprimano il loro giudizio in funzione delle caratteristiche primarie che i soggetti devono manifestare per la loro mutazione o combinazione possedute, senza tenere in considerazione le condizioni generali con cui i soggetti saranno esposti, tanto loro (i Giudici esteri) non ne tengono quasi in nessun conto, quindi passare dalla tipica mostra di bellezza e perfezione fenotipica che i soggetti oggi giorno in corrispondenza ed in applicazione delle disposizioni e dei regolamenti vigenti devono possedere per raggiungere il Premio d’Onore, ad una esposizione di tipo didattico ed informativo mirata al perfezionamento e alle qualità ottimali che ogni mutazione e sue combinazioni devono esprimere e manifestare. Ma quello sarà un altro MONDO.

Terenzo Forgani

Tenendo nella giusta considerazione la scala appropriata per i vari tipi di Mutazione, provate a realizzare il vostro punteggio in merito agli stessi soggetti che ho scelto per le mie personali considerazioni.

 

Domenica 13 Novembre 2011 15:05

 Stefano

Bravo

Grazie Terenzo!!! e grazie per questi tuoi commenti mirati! Io mi stò affaciando a questo bellissimo mondo da poco, la mia conoscenza è limitata e priva di esperienze, ma ci metto tutto l'entusiasmo che ho per poterlo fare nel miglior modo possibile, ed anche così si scopre sempre qualcosa in più (come sul forum, che bisognerebbe migliorare non chiudere). Per quello che mi riguarda mi son salvato anche questo tuo scritto. Aver speso tanto nel fotografare alla fine è valsa veramente la pena! ciao Stefano

Lunedì 20 Febbraio 2012 13:58

 antoniooo87

complimenti!!

giudizio esatto nei minimi particolari!!molti allevatori fanno i furbetti togliendo le remiganti per far vedere bene i fianchi!!ti voglio ,come associato dell A.O.P. di BARI ,l anno prossimo all Internazionale di Bari a giudicare gli esotici!!

Lunedì 20 Febbraio 2012 14:09

 riccardo

Considerazione su "posa rilassata" e "piumaggio sc...

Ho letto tutti i commenti: non entro nel merito perchè non ritengo di avere i requisiti tecnici necessari, ma ho trovato ripetute più volte le diciture "posa rilassata" e "piumaggio scomposto", che ritengo (parere personale, nel rispetto del pensiero di ciascuno) poco adeguate al contesto. Io ho provato a fotografare i mandarini nella gabbia foto, e per fare tre scatti ci ho messo un'ora. Stefano ha fotografato una quantità enorme di soggetti in pochissimo tempo (grazie Stefano!!), e non poteva certo aspettare che si ricomponessero tutti sul posatoio per dare il meglio di sè.... Riterrei più corretto valutare le condizioni in cui sono state scattate le foto e calibrare conseguentemente i giudizi dei soggetti fotografati, perchè non si trattava di mandarini nella propria gabbia da mostra (si giudica ciò che si vede al momento, è vero, ma davanti al giudice il soggetto ha avuto modo di riprendersi, non è aggrappato al posatoio con le palpitazioni...), ma prelevati da questa, inseriti nella gabbia foto e fatti salire sul posatoio più velocemente possibile. Questo ha dannaggiato giocoforza piumaggio, postura e a volte anche i disegni. Ciò unicamente con riferimento al giudizio espresso circa l'aderenza o meno al punteggio dei soggetti, perchè sull'opportunità di fotografare i soggetti a Zebras non ho dubbi: è un'opportunità straordinaria e sono personalmente molto grato a Stefano, a Massimo e a Alessandro per l'immenso lavoro svolto per tutti noi. Stefano, se vuoi aggiungi un tuo commento...

Lunedì 20 Febbraio 2012 14:09

Commenta

Solo utenti registrati e con accesso effettuato possono inserire commenti

 
Powered by Phoca Gallery