Il mondo ci guarda

Gallerie Fotografiche

Benvenuto nel sito ufficiale del Club Italiano del Diamante Mandarino

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

 

 

Un invito ancora alla prudenza



Auguri di Buon Natale 2021

e

Felice Anno Nuovo 2022

ricco di soddisfazioni!





 

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

Il doppio valore di un giudizio


Non sono nuovo per questo argomento, negli anni passati nelle vesti di Allevatore, di Giudice IEI poi, ho sempre “criticato” il metodo di giudizio con cui alla Voce Colore il valore medio utilizzato dalla maggioranza dei Giudici si poteva leggere in un valore istituzionale di meno due – meno tre punti.      

 

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

Ci vogliamo essere ancora!

   Ancora una volta per ragioni  inerenti alla famiglia,  mi hanno costretto a rinunciare alla Mostra di Zebras 2016. Sono alcuni anni che per tali ricorrenze l’imprevisto è sempre dietro l’angolo, per quello che mi riguarda direttamente ritengo più “appagante” che ogni volta il tutto  si sia risolto nel bene, però l’assenza dalle Mostre del Club dell’Esotico-Zebravinken è una triste evenienza, che alla luce delle mie personali scelte nel mondo del Club, mi dovrebbero pesare in piccola parte, ma che oltre 55 anni di assidua frequentazione mi tengono moralmente e spiritualmente vicino all’ornitofilia, in particolare modo al mondo degli Esotici, in primis al Diamante Mandarino.  

   

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

I Diamanti Mandarino  “TOY”


Stimolati dall’attuale selezione del Diamante Mandarino che in questi ultimi anni ha subito una evidente trasformazione nella struttura e nella forma, causa l’introduzione nelle linee selettive del D. Mandarino di tipo inglese, da parte di molti allevatori europei. Alcuni amici hanno deciso di selezionare un Diamante Mandarino diverso da quello che è esposto alle mostre europee e si trova negli allevamenti.

 

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

Quando esisteva la libertà di espressione, io c’ero

Devo porre delle giuste scuse a Sergio Lucarini e in particolare a Emilio De Flavis per l’errata asserzione nel mio precedente scritto, dovuto (ho controllato) alla mia disattenzione nel mentre sviluppavo il pensiero nel merito, infatti nella “traccia” che mi ero preparato per poi scrivere i miei pensieri e le mie considerazioni, il tutto composto da poche righe per ricordarmi i fatti salienti, ho constatato che in tale “traccia” avevo scritto:

   

Pagina 1 di 7

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk